I PADRI DELLA PLAYMOBIL®

Horst Brandstätter
Horst Brandstätter
Hans Beck
Hans Beck

Horst Brandstätter (1933 – 2015)

i bambini lo conoscevano come "signor Playmobil", ma per la maggior parte dei suoi dipendenti lui era semplicemente "Hob". Horst Brandstätter, pronipote del fondatore Andreas Brandstätter, è stato proprietario unico dell’azienda per tre decenni. È stato tra le personalità più illustri del settore del giocattolo tedesco. Già nel 1950 intuì che il futuro del giocattolo sarebbe stato nell’uso di plastica al posto del metallo. Dando via allo stravolgimento della linea produttiva dell 'azienda di famiglia. All'inizio degli anni 1970, Horst Brandstätter incaricò il suo capo modellista Hans Beck di sviluppare un nuovo sistema di gioco: così nacque PLAYMOBIL®. Grazie a PLAYMOBIL® la società di Brandstätter ha continuato a crescere fino a diventare il più grosso produttore di giocattoli tedesco.
Il talento di Brandstätter nel creare prodotti di successo viene confermato con il marchio Lechuza, che dal 2000 è il secondo ramo del gruppo Brandstätter e che oggi produce e distribuisce alcuni dei vasi da pianta più ricercati ed innovativi presenti sul mercato. 
Horst Brandstätter muore il 3 giugno 2015, all'età di 81 anni, lasciando l’azienda nelle mani di una solida fondazione da lui stesso fortemente voluta.

 

Hans Beck (1929 – 2009)

Nel 1958 Hans Beck si candida per un posto da sviluppatore di giocattoli – a quel tempo "modellista" – con geobra Brandstätter e fu scelto dal titolare, Horst Brandstätter tra molti candidati. Da allora Hans Beck ha progettato tanti prodotti innovativi che hanno contribuito al successo dell'azienda.
Il suo capolavoro PLAYMOBIL® è stato presentato agli inizi degli anni 1970. Da responsabile dello sviluppo, Hans Beck sarà la ‘mente‘ di PLAYMOBIL® per molti anni ancora. Ha sempre preferito la sostanza e la qualità del gioco al seguire le tendenze di breve durata. Soddisfare appieno i consumatori è stata sempre la sua preoccupazione più importante. Il signor Beck si ritirò nel 1998 e morì a causa di una lunga malattia nel 2009. Il gruppo geobra Brandstätter lo ricorda con stima e affetto e opera affinchè lui viva per sempre nei personaggi e nei giochi della PLAYMOBIL®, di cui fu padre. Il team di ricerca e sviluppo PLAYMOBIL® porta avanti il suo lavoro sotto la direzione del sig. Uwe Reuter.